Mal di schiena: i 3 sport consigliati e quelli da evitare

Mal di schiena: i 3 sport consigliati e quelli da evitare

Una delle domande che mi viene posta più spesso da chi soffre di mal di schiena o dolore cervicale è: “quale sport evitare e, soprattutto, quale attività fisica sportiva può aiutarmi a migliorare e ridurre il dolore?”.

Svolgere attività fisica è fondamentale per il benessere psico-fisico della persona, ci sono tantissime discipline ed esercizi che giovano alla schiena e ne riducono dolori e problematiche.

Per capire quali sono gli sport da evitare e quelli che fanno bene alla tua schiena, ti serve una guida. Eccomi qui, ti aiuterò io.

In base al mio percorso di studi e alla mia esperienza, la soluzione migliore per scegliere l’attività sportiva più adatta a te è prima di tutto capire la causa del tuo mal di schiena. 

È chiaro che chi soffre di gravi disturbi, come ernie, protrusioni, scivolamenti vertebrali o scoliosi, non dovrebbe svolgere pratiche sportive avanzate. Se proprio non se ne può fare a meno, quest’ultime dovrebbero essere svolte con alcuni accorgimenti, meglio se sotto la guida attenta di un terapista esperto nell’esercizio fisico.

Per chi invece ha delle problematiche legate ad aspetti posturali, debolezza muscolare, sovrappeso, sedentarietà, ecc., non c’è bisogno di allarmarsi. 

Dunque, una volta delineata accuratamente la diagnosi e valutata con attenzione la giusta personalizzazione dell’attività fisica, se questa non ci impone particolari limiti, ecco i consigli da seguire nella scelta dello sport per il mal di schiena

Quali sport sono da evitare con il mal di schiena

Ci sono probabilmente delle attività da evitare. In generale, una regola da seguire è evitare tutti quegli sport che mettono sotto pressione l’area più soggetta al mal di schiena, ovvero la zona lombosacrale (si trova tra le ultime vertebre lombari e l’osso sacro).

Per questo, se hai a che fare spesso col mal di schiena lombare, potrebbero non essere indicati sport come:

  • la pesistica: se fatta senza formazione e accorgimenti. Vedo molte persone allenarsi male senza prestare le dovute accortezze alla tecnica corretta di esecuzione degli esercizi. Questo potrebbe provocare peggioramenti;
  • il ciclismo e la corsa: sport da eseguire con molta attenzione e prudenza per tutti coloro che soffrono di problemi alla schiena. Il presupposto fondamentale è avere una buona tecnica di corsa e, per chi pratica ciclismo, partire da una corretta posizione in bicicletta, per evitare sovraccarichi sia a livello osteoarticolare, che a livello muscolare.

Gli sport consigliati per il mal di schiena

 

Per tenere lontano il mal di schiena l’attività fisica deve essere graduale, moderata e, soprattutto, svolta in modo corretto. Per questo è consigliabile farsi seguire, almeno all’inizio, da un esperto. Vediamo adesso quali tipi di sport possono essere adatti per tutti coloro che soffrono di mal di schiena.

  1. La camminata (Walking) è un tipo di attività consigliata a tutti. Una lunga passeggiata rafforza la muscolatura e previene il mal di schiena. Certo, bisogna prendere delle precauzioni, ma se indossi le giuste scarpe, comode e adeguate all’attività, scegli un terreno pianeggiante e controlli la postura (spalle rilassate e schiena dritta), puoi andare dappertutto senza sovraccaricare la colonna vertebrale.
  2. Il nuoto è lo sport ideale per la schiena, nuotare regolarmente può giovare molto alla colonna. In effetti, il movimento in acqua è consigliato perché il peso del corpo è ridotto. Quindi non avremo un sovraccarico sulla colonna vertebrale o su eventuali dischi sofferenti, rafforzando la muscolatura degli arti. Tuttavia, non tutti gli stili sono indicati per coloro che soffrono di problemi alla schiena. Inoltre, in caso di sintomi persistenti il vostro terapista saprà indicarvi lo stile migliore da adottare.
  3. Ginnastica posturale e Yoga sono attività che aiutano l’assetto posturale, migliorano il controllo motorio del tronco, rinforzano i muscoli e aiutano a migliorare la flessibilità.

Il benessere della nostra schiena dipende anche dai muscoli, che devono essere allo stesso tempo tonici ed elastici, così da sostenere sia la stabilità che la mobilità della colonna vertebrale.

Qualsiasi sia lo sport che sceglierai, l’importante è essere costanti e precisi nell’osservare le indicazioni del tuo terapista, infatti qualunque attività deve essere personalizzata in base alle esigenze individuali.

Contattami per un appuntamento. Valuteremo una soluzione su misura per te.

 

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla mia newsletter!

-

Potrebbe interessarti:

Cura della persona

Che cos’è la sciatalgia

L’infiammazione del nervo sciatico o sciatalgia è facilmente riconoscibile. Il dolore è acuto e continuo, parte dalla zona lombosacrale e si irradia lungo tutta la