Che cosa è la Cervicobrachialgia

Che cosa è la Cervicobrachialgia

Che cosa è la Cervicobrachialgia? In questo articolo ti spiego come l’osteopatia può darti una mano a risolvere questo problema. Leggi con noi!

La cervicobrachialgia consiste in un quadro di dolore e rigidità del rachide cervicale con irradiazione del dolore a spalle e braccia. È un disturbo molto frequente che può avere cause molto diverse tra loro.

I sintomi riguardanti l’arto superiore sono causati da un’alterazione del plesso brachiale, cioè dell’insieme di nervi che dal tratto cervicale va al braccio e alla mano.

CAUSE E SINTOMI

I nervi del plesso brachiale attraversano diversi punti critici durante il loro percorso, i fori da dove fuoriescono, i forami di coniugazione della colonna vertebrale rappresentano il primo ostacolo, a questo livello una compressione tra le vertebre o una protrusione dei dischi, soprattutto fra C5 e C7, può essere causa di cervicobrachialgia.

Appena emerso dalla colonna cervicale il plesso brachiale passa attraverso il gruppo dei muscoli scaleni, in particolare tra lo scaleno medio e anteriore, nello stesso spazio in cui transita l’arteria succlavia.

Di conseguenza una contrattura degli scaleni può essere causa di irritazione del plesso brachiale ed essere responsabile di una cervicobrachialgia come anche di un formicolio (problemi di sensibilità) al braccio e alla mano.

Un altro punto critico è il passaggio del plesso sotto la clavicola, dove spesso sono presenti delle disfunzioni meccaniche della clavicola. Quest’ultime possono letteralmente schiacciare il fascio vascolo nervoso che passa in profondità. In questo caso vi è anche una compromissione vascolare per cui al dolore e alle parestesie può essere associato un problema di ritorno venoso e linfatico, che si esprime con gonfiore del braccio e della mano soprattutto al mattino.

Anche a livello del cavo ascellare possono essere presenti restrizioni fasciali che disturbano il plesso brachiale e causano problemi lungo il braccio e la mano.

In sintesi, nella regione cervicale, toracica e scapolare, spesso possono essere presenti conflitti tra strutture neurologiche, muscolari e vascolari che rappresentano la causa della cervicobrachialgia.

TRATTAMENTO OSTEOPATICO

Nella maggior parte dei casi l’osteopatia può rimuovere completamente i sintomi, ristabilire la corretta mobilità articolare e i fisiologici schemi di movimento.

Grazie al trattamento osteopatico è possibile intervenire sulle disfunzioni meccaniche che risultano essere il più delle volte l’origine di questi disturbi.

Tramite tecniche di manipolazione mirate l’osteopata verifica lo stato del tratto cervicale, e interviene trattando le disfunzioni vertebrali con tecniche in HVLA o ad energia muscolare.

Il trattamento delle parti muscolari e fasciali avviene con trazioni manuali dolci e con tecniche cranio sacrali non invasive e assolutamente efficaci.

 

Per prenotare una visita osteopatica allo scopo di prevenire o curare i primi sintomi della cervicobrachialgia prenota una prima visita osteopatica chiamando al numero 3200663924 (anche whatsapp).

Condividi questo post

Iscriviti alla mia newsletter!

-

Potrebbe interessarti:

Cura della persona

Ernia del disco: come prevenirla

L’ernia discale e la protrusione sono problematiche comuni che affliggono milioni di persone nel mondo. Nell’articolo di oggi ti parlo degli accorgimenti da adottare per evitare e prevenire