Mal di schiena: come dormire

Il sonno è un grande alleato del nostro benessere, ma quando soffriamo di MAL DI SCHIENA è importante anche sapere come dormire!
Assumere una postura corretta durante le ore di riposo è importante tanto quanto sforzarsi di mantenere una postura adeguata durante lo svolgimento delle nostre attività quotidiane. Non farlo comporta ripercussioni sulla nostra salute e sulla qualità stessa della nostra vita, ma allora come dormire per prevenire o non peggiorare i dolori alla schiena?

Dormire a pancia in su è solitamente considerata una delle migliori posizioni per la schiena, perché permette di distribuire uniformemente il peso su tutto il corpo, garantendo un buon allineamento testa, collo e colonna.
Per chi soffre di dolore nella parte bassa della schiena è consigliabile mettere un cuscino sotto le ginocchia: in questo modo la muscolatura lombare si rilassa migliorando la sintomatologia.
Anche dormire sul fianco, tenendo la testa allineata al bacino e le braccia lungo il corpo, può essere una soluzione confortevole per chi soffre di mal di schiena, soprattutto per coloro che hanno un’infiammazione e/o compressione del nervo sciatico. In questo caso, è consigliabile porre un cuscino tra le ginocchia, cosicché si sollevi la parte superiore della gamba, favorendo il corretto allineamento di fianchi, bacino e colonna vertebrale.
Riposare sulla parte anteriore del corpo può essere una buona soluzione, a condizione che si appoggi la fronte su un piccolo cuscino solido, che lasci spazio tra la bocca e il materasso per respirare: evitando di ruotare la testa, condizione che favorirebbe uno stress a livello cervicale. È possibile aumentarne i benefici collocandi un sottile cuscino sotto il corpo, a livello dello stomaco e dei fianchi per migliorare l’allineamento della colonna.
È fondamentale fare attenzione alle proprie abitudini quotidiane: svolgere una regolare attività fisica, praticare esercizi posturali, che aiutano a muoversi in modo corretto ed eseguire regolarmente esercizi di stretching, per allungare e sciogliere la muscolatura, sono tutte strategie da adottare per addormentarsi senza il timore di alzarsi acciaccati.
Se ritieni l’articolo di utilità, condividilo con chi può trarne beneficio. Grazie.

Se hai domande non esitare a contattarmi > +39 3200663924 (anche Whatsapp)

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla mia newsletter!

-

Potrebbe interessarti:

Cura della persona

Artrosi soluzione per il dolore

L’artrosi è la principale causa di dolore e disabilità muscolo scheletrica in tutto il mondo. È una malattia cronica e degenerativa che colpisce le articolazioni, ed è

Cura della persona

Nervi accavallati: sai cosa sono?

Nel linguaggio comune, sentiamo parlare di “nervo accavallato” per indicare un dolore pungente e localizzato di tipo muscolare, situato generalmente nella zona cervicale e lombare.