L’importanza della propriocezione nella postura

Parliamo dell’importanza del rapporto tra propriocezione e postura.

Parto col dire che il training per la propriocezione o riabilitazione propriocettiva ha un rilievo fondamentale nel recupero articolare e muscolare post-traumatico e nel miglioramento di equilibrio e postura.

Nel corso di questo articolo ti spiegherò gli aspetti caratteristici e i motivi della sua rilevanza.

Cos’è la propriocezione.

La propriocezione è la capacità di controllare la posizione e i movimenti del nostro corpo nello spazio. Per semplificare il concetto, devi sapere che la propriocezione è uno dei tre sistemi, insieme a quello visivo e vestibolare, che ci permette di mantenere l’equilibrio e controllare i movimenti.

Nel nostro corpo, sono presenti dei recettori specifici, detti propriocettivi o cinestetici, sensibili alle variazioni della postura del corpo e delle sue parti: essi inviano informazioni al cervello il quale ha il compito di elaborarle e poi di trasmettere un messaggio per realizzare un movimento fisiologico ed inconscio, adatto allo scopo che vogliamo ottenere.

In pratica, è grazie alla propriocezione se riesci a mettere il piede precisamente nello scalino successivo mentre sali le scale.

La riabilitazione propriocettiva è importante ai fini della prestazione sportiva e nella riabilitazione post traumatica (l’aspetto propriocettivo viene alterato parallelamente all’aspetto muscolare) per recuperare la corretta funzionalità del segmento corporeo interessato ed evitare recidive.

Come si allena la propriocezione.

Gli esercizi propriocettivi vanno a stimolare, recuperare e migliorare la propriocezione del nostro corpo. Molti degli esercizi, utilizzati nei protocolli riabilitativi, vengono fatti eseguire con l’ausilio di strumenti come pedane oscillanti o superfici irregolari (i cosiddetti tappeti propriocettivi terrasensa).

La condizione di squilibrio sottopone a stress muscoli e articolazioni, che dovranno rapidamente reagire a questa situazione per riportare il corpo in equilibrio e asse.

Il corpo viene quindi allenato per ottenere il controllo ottimale sulla postura, reagendo alla situazione di instabilità.

Gli strumenti che vengono utilizzati sono molti. Ti mostrerò i due principali che utilizzo maggiormente nella mia pratica quotidiana.

  • Tappeti propriocettivi e sensomotori terrasensa: ideali per allenare, riabilitare, rieducare il sistema muscolare e dei legamenti, stimolando il piede ed evitando sovraccarichi sulle strutture osteoarticolari.
    Nella riabilitazione dopo una distorsione di caviglia questo strumento è praticamente indispensabile per contribuire al recupero motorio dell’articolazione.
Il tappeto terrasensa.
  • Tavoletta di Freeman: è utilizzata nella riabilitazione, prevenzione e miglioramento delle prestazioni motorie dell’arto inferiore. È uno strumento per rieducare i recettori meccanici del piede e può essere utilizzata anche nel miglioramento di equilibrio e postura.
La tavoletta di Freeman.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla mia newsletter!

-

Potrebbe interessarti:

Cura della persona

Ernia del disco: come prevenirla

L’ernia discale e la protrusione sono problematiche comuni che affliggono milioni di persone nel mondo. Nell’articolo di oggi ti parlo degli accorgimenti da adottare per evitare e prevenire

Cura della persona

Come dormire con il dolore alla spalla

Come alleviare il dolore prima di andare a letto? Quale posizione assumere e quale evitare per dormire con il dolore alla spalla? Ecco una serie