Il core stability: cos’è e perché è importante per la colonna vertebrale

Sapevi che l’allenamento del core stability contribuisce notevolmente alla stabilità della nostra colonna vertebrale?

Ma questo non è l’unico vantaggio per la nostra salute e la nostra forma fisica. Scopriamo di cosa si tratta e come allenarla.

Cosa significa “core stability”?

“Core stability” è una terminologia entrata a far parte del glossario sportivo odierno, nel fitness e nella riabilitazione. Per “core” si intende il fulcro centrale del nostro corpo, l’insieme dei muscoli addominali e lombari che contribuiscono al mantenimento della postura e alla stabilità della colonna vertebrale.

Le zone del corpo interessate dal core stability.

Nel “core training” lo scopo è incentrare il lavoro su esercizi a corpo libero, movimenti lenti, esercizi isometrici, che rendono questo allenamento adatto a tutti, principianti ed atleti esperti l’obiettivo è rafforzare questa zona.

Un addome forte permette a tutto il nostro corpo di essere stabile, consentendo movimenti degli arti superiori e inferiori più fluidi, efficienti e coordinati, riducendo il rischio di infortuni.

Perché è così importante allenare il core?

L’importanza dell’allenamento del core risulta un valido aiuto naturale per lo sportivo, tanto quanto per il sedentario.

In ambito riabilitativo, allenare il core di un paziente è fondamentale per la prevenzione e riabilitazione di lombalgie, sciatalgie, infortuni all’articolazione del ginocchio, cervicalgia, dolore alla spalla.

I vantaggi di un core allenato sono:

  • prevenzione e cura del mal di schiena;
  • migliore stabilità e postura;
  • coordinazione e movimenti quotidiani più efficaci!
Il plank
Il plank, esercizio fondamentale del core stability.

Ma quali sono gli esercizi di potenziamento del core stability?

Per l’allenamento del “core” è bene prediligere movimenti funzionali, che coinvolgono una moltitudine di muscoli, anche l’utilizzo della fitball lo ritengo fondamentale per una maggiore attivazione della muscolatura profonda (propriocezione).

Se volete provare per credere, vi regalo cinque esercizi cardine, che consiglio, per allenare e rafforzare i muscoli di questo ‘preziosissimo’ “core”.

  1. Il Plank
  2. Hip Thrust
  3. Plank Laterale
  4. Birg Dog Plank
  5. Hundreds

Seguitemi e nei prossimi articoli vi darò una guida, con immagini illustrate, che vi permetterà di eseguire gli esercizi in totale sicurezza.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla mia newsletter!

-

Potrebbe interessarti:

Uncategorized

Artrosi cervicale: sintomi e rimedi

Dolore cervicale, rigidità nei movimenti, mal di testa, vertigini, sono sintomi molto frequenti per chi soffre di artrosi cervicale. In questo articolo ti spiego i

Cura della persona

Falsa sciatica o sindrome del piriforme?

La sindrome del piriforme è una patologia causata dalla compressione del nervo sciatico da parte del muscolo piriforme. Il muscolo piriforme ha forma triangolare, appartiene alla