Artrosi dell’anca: che cos’è, sintomi, diagnosi e trattamento

“Non la vita, ma la buona vita, deve essere principalmente apprezzata.” (15)

L’anca è il complesso articolare che collega la gamba al bacino, deve sostenere il peso di tutto il corpo e permetterci di camminare, correre e saltare.

È una delle articolazioni più importanti ai fini della libertà di movimento del nostro corpo.

In questo articolo parleremo di questa patologia, della diagnosi, dei sintomi e in che modo la fisioterapia, l’osteopatia e la ginnastica medica possono essere di aiuto ai pazienti che soffrono di questa condizione.

Ti spiego come migliorare la tua anca tramite esercizi di mobilizzazione e stretching.

Cenni di anatomia

L’anca, è chiamata anche articolazione coxo-femorale, ed è formata da due facce articolari:

  • la testa del femore;
  • l’acetabolo del bacino, formazione ossea del bacino, circondata da un labbro cartilagineo che ne aumenta l’ampiezza e la cavità al fine di ospitare meglio la testa del femore.

Sia l’acetabolo che la testa del femore sono coperti dalla cartilagine articolare, l’articolazione è rinforzata da legamenti intrinseci ed estrinseci.

muscoli dell’anca vengono suddivisi in muscoli interni e muscoli esterni, i movimenti permessi sono flessione, estensione, rotazione interna, rotazione esterna adduzione e abduzione.

Cosa è l’artrosi d’anca?

L’artrosi è una patologia degenerativa che consiste nel danneggiamento progressivo della cartilagine e dell’articolazione. I capi articolari privi di cartilagine protettiva, entrano in stretto contatto, il corpo reagirà producendo materiale osseo tra le due superfici, gli osteofiti.

Questo porterà ad una limitazione importante del movimento.

I sintomi sono:

  • dolore al movimento;
  • dolore all’inguine, alla coscia e lombosacrale;
  • rigidità articolare.

Il decorso nella coxartrosi è molto lento, per questa ragione se si inizia subito con un buon piano di riabilitazione si riesce ad attenuare la sintomatologia e migliorare la funzionalità articolare.

Nella clinica quotidiana noto spesso che i fattori predisponenti possono essere la rigidità muscolare su base posturale, ed ovviamente sappiamo bene, che con l’aumentare dell’età, è più probabile andare incontro a fenomeni artrosici.

Diagnosi clinica

Visita ortopedica e Rx (esame radiologico), sono necessari per la valutazione del grado di degenerazione articolare.

Trattamento

L’artrosi è un processo che tende a progredire nel tempo, è importante intervenire appena compaiono i primi sintomi, perché si rischia l’intervento chirurgico di protesi d’anca.

Il trattamento conservativo consiste nella mobilizzazione articolare, per ridurre la rigidità tramite tecniche manuali osteopatiche, e in esercizi di stretching e rinforzo della muscolatura.

Ginnastica medica: 3 esercizi da fare a casa

Consiglio di svolgere regolarmente questi esercizi, per evitare e rallentare la progressione dell’artrosi, possono essere eseguiti anche da chi non ne soffre, per prevenzione e rinforza dell’articolazione. Effettuateli bilateralmente.

  1. Posizione supina (pancia in su), una gamba è flessa, con il piede in appoggio a terra, l’arto opposto è esteso. Allargare lentamente la gamba verso l’esterno, fino a sentire stirare i muscoli della parte interna della coscia, mantenere la posizione 10 secondi e ripetere dal lato opposto;
  2. Seduti su una sedia, sollevare lentamente il ginocchio verso la spalla, fino al massimo possibile. Ripetere dal lato opposto. L’esercizio serve alla flessibilità, e al rinforzo dei muscoli flessori della coscia;
  3. Seduti su una sedia, prendete il piede destro e mettetelo sopra la coscia sinistra e fate pressione con la mano sulla gamba che state allungando, mantenete questa posizione per circa 30 secondi. Ripetete dal lato opposto. Effettuiamo un allungamento del muscolo piriforme.

 

 

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla mia newsletter!

-

Potrebbe interessarti:

Cura della persona

Ernia del disco: come prevenirla

L’ernia discale e la protrusione sono problematiche comuni che affliggono milioni di persone nel mondo. Nell’articolo di oggi ti parlo degli accorgimenti da adottare per evitare e prevenire

Cura della persona

Come dormire con il dolore alla spalla

Come alleviare il dolore prima di andare a letto? Quale posizione assumere e quale evitare per dormire con il dolore alla spalla? Ecco una serie