Sindrome del tunnel carpale

“Non la vita, ma la buona vita, deve essere principalmente apprezzata.” (11)

Se provi dolore, intorpidimento e formicolio del polso e alle prime tre dita della mano, e questi fastidi si manifestano durante la notte e la mattina potresti soffrire della Sindrome del Tunnel Carpale. 

Sai di cosa si tratta? Nel presente articolo ti parlerò di questa condizione dolorosa, ma anche dei rimedi e della terapia, volti a contrastarla.

Cos’è la Sindrome del Tunnel Carpale?

La Sindrome del tunnel carpale è la più frequente neuropatia (sofferenza nervo periferico), ed è dovuta alla compressione del nervo mediano all’interno del tunnel carpale.

È una struttura osteo-legamentosa a forma di arco, situata tra la parte interna del polso e il palmo della mano, viene chiamata tunnel perché forma uno stretto passaggio per ben nove tendini e il nervo mediano, e possiede funzioni sia sensitive che motorie.

Fattori di rischio e cause della Sindrome del Tunnel Carpale

Sebbene sia una problematica molto frequente le cause sono sconosciute, ma ci sono diversi fattori di rischio che possono predisporre alla patologia:

  • Sport o lavori che portano a stressare, con movimenti ripetitivi, il polso e la mano, alterando la biomeccanica del polso e facilitando lo schiacciamento del nervo. Tra gli sport più a rischio ci sono il body building, il crossfit o le arti marziali, mentre tra le professioni abbiamo parrucchieri, camerieri, chi utilizza il pc per molte ore durante il giorno, etc..;
  • malattie sistemiche come il diabete, artrite reumatoide, obesità, insufficienza renale e ipotiroidismo ne favorirebbero la comparsa;
  • gravidanza, uso di contraccettivi orali, menopausa;
  • traumi e fratture del polso.

 

I sintomi della sindrome del tunnel carpale

Nelle fasi iniziali, i sintomi saranno formicoliisensazione di intorpidimento alle prime tre dita e gonfiore della mano, soprattutto al mattino e durante la notte. In una seconda fase può comparire dolore anche all’avambraccio e nei casi più gravi, la perdita di sensibilità e di forza.

Diagnosi

Per la diagnosi l’operatore effettua dei test clinici che ci permettono di capire se la causa primaria del problema si trova realmente nel polso, verrà controllata la spalla, il cingolo superiore (outlet toracico) e il rachide cervicale.

L’esame strumentale che identifica esattamente la degenerazione del nervo mediano è l’elettromiografia, che viene eseguita da un medico neurologo; mediante questo esame viene studiata e valutata la conducibilità del nervo.

Trattamento della sindrome del tunnel carpale

Il trattamento terapeutico per la sindrome del tunnel carpale è condizionato dalla gravità della sintomatologia, infatti quando si ha una grave perdita di sensibilità e forza alla mano è indicato l’intervento chirurgico.

Considerando che nella prima fase non si ha un vero danno nervoso, la scelta migliore è quella di un approccio conservativo. Il corpo ha enormi margini di recupero, motivo per il quale la percentuale di successo è statisticamente piuttosto elevata.

La terapia conservativa prevista per la sindrome del tunnel carpale si avvale di fisiokinesiterapia, antiinfiammatori, tutore ortopedico e integratori a base di acido alfa lipoico.

 

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla mia newsletter!

-

Potrebbe interessarti:

Cura della persona

Osteopatia: cosa cura e benefici

Attraverso e grazie all’uso sapiente delle mani, l’osteopata cura dolori di varia natura che possono manifestarsi su diverse parti del corpo. Le tecniche “manuali” vanno

Cura della persona

Spalle e collo in avanti: cause e soluzioni

Le spalle in avanti sono un’alterazione posturale che interessa spalle e schiena, molto frequente ai giorni nostri. Questa postura provoca mal di schiena, comporta disagi