Quali sono le cause dell’ipercifosi e le conseguenze alla colonna vertebrale

Oggi voglio parlarti dell’ipercifosi, una patologia che spesso colpisce la colonna vertebrale.

L’ipercifosi è molto diffusa, colpisce sia le donne che gli uomini, è presente soprattutto negli adolescenti e necessita di una diagnosi precoce al fine di evitare problemi alla colonna vertebrale.

Si tratta di una delle situazioni più comuni, che può avere cause psicologiche, posturali, educative e, soprattutto, legate alla professione. Sono, infatti, la sedentarietà e l’assunzione di posizioni scorrette, soprattutto tra i banchi di scuola o in ufficio, a determinare nella gran parte dei casi l’accentuarsi della fisiologica curvatura cifotica dorsale.

colonna-vertebrale
La struttura della colonna vertebrale.

Com’è costituita la colonna vertebrale?

Prima di capire che cos’è l’ipercifosi, analizziamo la struttura della colonna vertebrale.
Essa è suddivisa in 4 segmenti: cervicale, toracico, lombare, sacrococcige.

Osservando la colonna vertebrale nella sua interezza, si potrà notare che essa non è perfettamente diritta, ma presenta quattro curvature, osservabili lateralmente, che prendono il nome di: lordosi cervicale, cifosi dorsale, lordosi lombare e cifosi sacrale.

Queste curve servono per rendere il rachide flessibile e per far sì che il carico su di esso venga ben distribuito.

Cos’è l’ipercifosi?

L’ipercifosi è un’accentuazione patologica della curvatura che caratterizza la colonna vertebrale nella sua sezione toracica.

La caratteristica clinica di un individuo che risente di tale patologia è solitamente una postura ricurva in avanti con capo chino (atteggiamento comunemente definito “gobbo” che può essere più o meno evidente).
Le cause possono essere molteplici ma le dividiamo, per semplicità, in due grandi categorie:

  • strutturale quando è dovuta alla modificazione permanente della struttura ossea non correggibile se non con metodiche chirurgiche specialistiche;
  • funzionale o posturale quando dovuta a un disequilibrio muscolare con alterazioni della forza/lunghezza dei muscoli che influenzano direttamente o indirettamente questo tratto di colonna. È correggibile con l’educazione posturale, con la ginnastica correttiva e con la terapia osteopatica.

Conseguenze dell’ipercifosi toracica e dolore cervicale.

L’ipercifosi consolidata, se da un lato conferisce al soggetto un atteggiamento posturale esteticamente poco gradevole, dall’altro lato può essere causa di sindromi da sovraccarico che possono creare dolore nel lungo periodo sia nel tratto toracico stesso, sia nei segmenti rachidei adiacenti. Questi ultimi sono poi protagonisti di compensi non fisiologici e di alterazioni potenzialmente rischiose.

Soggetti con ipercifosi possono manifestare dolore e rigidità alla schiena, indolenzimento alla colonna vertebrale e tendenza al facile affaticamento: ciò perché i muscoli e i legamenti della schiena sono soggetti a uno stress maggiore, rispetto alle persone con una colonna vertebrale normale.

ipercifosi
Il classico atteggiamento posturale conseguente all’ipercifosi.

Tipici di un’alterazione posturale in ipercifosi sono i compensi disfunzionali alla lombare e alla cervicale. La prima risponde spesso con un’iperlordosi di compenso che può generare sovraccarico delle faccette articolari e contratture muscolare. La seconda, si adatta per mantenere in linea il capo alterando il proprio normale allineamento e predisponendo a disequilibri muscolari che provocano alla lunga dolore cervicale.

Conclusioni.

Come visto, quindi, le conseguenze di un’ipercifosi sono davvero importanti ed interessano sia il lato strettamente fisico che quello estetico, senza tralasciare anche l’aspetto psicologico: se è vero, infatti, che uno stato d’animo triste contribuisce ad una postura simile proprio a chi è affetto da ipercifosi, è vero anche il contrario. Pertanto, assumendo una corretta postura, ne beneficerà sia il nostro corpo che la nostra psiche.

Per approfondire l’argomento dell’ipercifosi e del suo legame con lo stato d’animo personale, ti invito a contattarmi: mi potrai esporre il tuo problema e potremo trovare assieme una soluzione.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla mia newsletter!

-

Potrebbe interessarti:

Uncategorized

Artrosi cervicale: sintomi e rimedi

Dolore cervicale, rigidità nei movimenti, mal di testa, vertigini, sono sintomi molto frequenti per chi soffre di artrosi cervicale. In questo articolo ti spiego i

Cura della persona

Falsa sciatica o sindrome del piriforme?

La sindrome del piriforme è una patologia causata dalla compressione del nervo sciatico da parte del muscolo piriforme. Il muscolo piriforme ha forma triangolare, appartiene alla